SANDRINO




Sandrino the Butcher è una riflessione sulla condizione dell’esistenza umana attraverso il “Doppelganger”, parola mutuata dal tedesco che indica quel gemello, solitamente maligno, che dicotomicamente ci appartiene e con il quale, spesso anche inconsciamente, ci alterniamo. Convinto di essere sempre se stesso, ognuno di noi interpreta infatti una commedia ogni giorno diversa. I manufatti di Sandrino sono l’agìto liberatorio del pensiero che indaga senza costrizioni sul fascino della forma come pura arte visiva, svincolata dal pragmatismo meramente funzionale dell’oggetto.
Le prime opere di Sandrino the Butcher sono state presentate nella Wunderkammer Visionnaire durante il Salone del Mobile di Milano nel 2012.

Informazioni tecniche


The project
Sandrino the Butcher
Location
Wunderkammer Visionnaire

Date
Aprile 2012

Art Direction
Alessandro La Spada



Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.   Leggi tuttoOk